Project Description

DOMINANTE, ESCLUSIVO. UN SUGGESTIVO SALTO NEL PASSATO

Il magnifico palazzo, fatto edificare dal duca Coscia a sua dimora, conservò alcune delle caratteristiche del preesistente castello feudale: la pianta a base quadrata con le quattro torri di avvistamento ai vertici di questa; le terrazze ben rinforzate su ogni lato del palazzo, protette da feritoie e sorvegliate da sentinelle armate; le stalle e gli innumerevoli locali collocati in basso, lungo il perimetro dell’edificio, per ospitare la servitù ed i cavalli. La costruzione di un castello feudale e la sua stessa posizione strategica (sull’alto di una collina) testimoniano pertanto l’importanza che Paduli ebbe nei secoli passati come punto di passaggio obbligato per i commerci, che attraverso l’antica via consolare Egnatia, giungevano in Puglia e per le varie imprese belliche. Nel Medioevo (1122), Paduli, allora appartenente alla Contea di Ariano, fu presa da Guglielmo il Normanno e fortificata al fine di costituire una forte e stabile base per i conflitti contro le zone vicine: forse proprio durante questo periodo fu edificato l’antico castello.

SCOPRI DI PIU’ SUL  PAESE DI NATALE